Gramsci «copiato» Preso in Castagna

L’ex assessore Pci-Pds a Palazzo Marino, nonché candidato nella lista Ferrante per le prossime comunali, Augusto Castagna, si è fatto un sito in cui scrive i suoi commenti, le sue proposte - una di numero - e le motivazioni della propria candidatura. E con quali parole apre la sua dichiarazione d’intenti? Con quelle del compagno Antonio Gramsci naturalmente che nel 1917, scriveva ne “La città futura”: «Odio gli indifferenti. L’indifferenza è ciò che sconvolge i programmi, che rovescia i piani meglio costruiti. Vivo, sono partigiano». Della serie, in assenza di idee, meglio copiare che rimanere a mani vuote.