Gran Bretagna Continuano gli scioperi anti-italiani

Gli operai britannici non mollano: gli scioperi selvaggi continuano. Centinaia di lavoratori, in tutto il Regno Unito, hanno dunque incrociato le braccia per il quinto giorno consecutivo. E a Grimsby, ieri mattina, davanti ai cancelli della raffineria Total Lindsey, i manifestanti hanno ribadito una volta di più che la loro protesta non è rivolta contro gli italiani - e i portoghesi - della Irem, ma contro le aziende che, attraverso l’uso di mano d’opera straniera, aggirano i contratti nazionali britannici.
Le circostanze che hanno portato alla vittoria dell’appalto da parte dell’azienda italiana Irem stanno nel frattempo finendo sotto le lenti d’ingrandimento dei media e degli esperti del lavoro.