Gran denaro sui media

Piazza Affari continua a tenere acceso l’interesse per il risiko bancario su Bnl e Antonveneta. Con il risultato di «fare meglio» rispetto alle altre Borse europee, come è accaduto ieri: gli indici principali hanno registrato una performance intorno allo 0,4% che porta il risultato annuale a oltre il 5%. Dal canto loro i volumi scambiati si mantengono ai livelli massimi, e anche ieri il valore delle contrattazioni ha superato i 5,7 miliardi. Unicredit (più 1,2%) ha visto «girare» titoli per oltre il 5% del capitale. Nella partita Bnl (l’offerta di scambio partirà lunedì) si sono rafforzate Unipol (più 3,3%) e Montepaschi (più 3%), ma hanno fatto bene anche Capitalia (più 2,3%) e Bnl (più 1%). Le quotazioni sostenute del greggio favoriscono Eni (più 0,27%) ed Erg (più 3,18%), la seconda al nuovo record. Terzo ribasso consecutivo invece per Enel (meno 0,68%). In gran denaro i media, con in vetta L’Espresso (più 4,52%), seguito da Seat Pg (più 2,22%) nonché da Mediaset (più 1,68%), quest’ultima premiata dall’upgrade di Ubs. Si salva dopo l’altalena Rcs (più 0,09%). Positiva la scuderia Tronchetti. Prosegue l’ottimo trend Finmeccanica che guadagna il 2,16%, il doppio di StM. Torna a farsi notare Bulgari (più 2,69%).