Gran festa di fine estate per i nonni dell’Oasi della terza età di via Cesarea

È stata caldissima di buon umore, serenità, amicizia e svago, ma sempre freschissima e lontana dall’afa l’estate degli anziani all’Oasi per la terza età, promossa dalla Provincia al Teatro della Gioventù di via Cesarea, che per oltre un mese - anche di domenica - ha offerto un ricco e vario programma, compreso il “rodeo” per misurare le proprie doti artistiche, divertirsi e farsi compagnia, senza calura e solitudine. Oggi, dalle 16 alle 18, l’Oasi estiva al Teatro della Gioventù si conclude con la bella festa finale, condotta da Maria Cristina Castellani, assessore alla cultura della Provincia di Genova, da Giunio Lavizzari, direttore del Teatro della Gioventù e Elmo Bazzano, presidente della «Campanassa» e della Consulta regionale delle associazioni culturali liguri (nonché delicato e coinvolgente cantante che si esibirà nel concerto «Sulle Ali della Fantasia»).
Dal 23 luglio tutti i giorni, dalle 13 alle 18, sul palcoscenico del rinato Teatro di via Cesarea si sono alternati cantanti, attori e performer con i quali centinaia di “nonni e nonne” genovesi hanno vissuto, tutti insieme, momenti di serenità, di svago e frescura. Fortunatissimo, in particolare il Rodeo della domenica ( da un’idea dell’assessore Castellani che ha immediatamente trovato in Giunio Lavizzari un entusiasta organizzatore). Nel Rodeo molti spettatori sono diventati a loro volta attori, cantanti o intrattenitori, secondo le diverse attitudini, competenze ed esperienze, ma il motore è stato soprattutto nella voglia di mettersi in gioco per intrattenere gli altri. E tutti hannogiudicato l’oasi un’esperienza da ripetere.