Gran rimonta dei friulani e la Samp si fa male da sola

da Udine

Aveva promesso di non esultare. Però gliene ha conficcate due (più un assist), di spine, alla sua ex squadra: Fabio Quagliarella è l'uomo copertina di Udinese-Sampdoria. E quando, stanco, un Cassano in forma azzurra si vede costretto a uscire, entra in scena il numero 27 di casa. I bianconeri passano al 23’: Quagliarella innesca Di Natale che scavalca Castellazzi in uscita. Immediata la risposta della Samp agevolata però, nell'occasione, da una leggerezza di Zapotocny. Il ceco aggancia in area il defilato Cassano: rigore netto, trasformato da Bellucci. Poi è Cassano-show. Dopo aver sfiorato il raddoppio, il barese irride Mesto e scodella per Maggio che firma il sorpasso blucerchiato. Al 27' Quagliarella sigla il 2-2 e a 120 secondi dalla fine, con un’altra perla, condanna la sua ex squadra.