Gran vía Tutte le lingue della narrativa ispanica

Da un’arteria della capitale spagnola Madrid ha preso il nome la casa editrice di Fabio Cremonesi, «Gran vía», che dal suo esordio, nel 2006, pubblica giovani autori di narrativa iberica e ispanoamericana, rappresentanti delle diverse lingue: basco, castigliano, catalano, galego. Una ricerca puntuale e appassionata, che ha dato puntualmente i suoi frutti. Fra gli autori pubblicati, il pluripremiato Juan Aparicio-Belmonte («Mala suerte» e «Il delirante circolo degli uccelli ubriachi»); Isaac Rosa («Il vano ieri»), vincitore del Rómulo gallegos; e Suso de Toro («Uomo senza nome»), Premio nacional de narrativa 2002.