«Grancassa Rai a spese dei cittadini»

Roma. Una grancassa ingiustificata a spese della collettività. Così An bolla la diretta Rai sulla manifestazione romana dell’Unione. «Ci sarà qualcuno chiamato a spiegare perché il servizio pubblico ha speso soldi dei contribuenti per trasmettere in diretta una normale manifestazione dell'opposizione?» si chiede polemicamente il ministro della Salute, Francesco Storace. Che incalza: «A che titolo la Rai sta suonando la grancassa all'Unione?». Una risposta che vorrebbe anche il senatore di An Michele Bonatesta, della commissione di Vigilanza sulla Rai: «Il direttore generale della Rai, Meocci e il direttore di Rai Tre, Ruffini, vengano subito convocati per spiegare per quale incomprensibile motivo il servizio pubblico abbia trasmesso in diretta una manifestazione politica di parte». Sarcastico il commento di Rocco Crimi, tesoriere nazionale di Fi e Francesco Giro, consigliere politico di Sandro Bondi: «Non siamo tra quelli che contestano la scelta della Rai di trasmettere in diretta la manifestazione della sinistra perché essa ha mostrato un re nudo. Piuttosto che conoscere i costi della diretta Rai, vorremmo invece sapere quanti soldi ha speso l'Unione per dare di se stessa un’esibizione così deludente».