Grand hotel Salone: rom con piscina

Una piscina all’interno del campo nomadi di via di Salone. È la sconcertante scoperta fatta da un nostro cronista che documentiamo anche fotograficamente all’interno. La piscina, non in muratura ma prefabbricata, è comparsa da qualche tempo all’interno di quello che è l’insediamento rom più grande d’Europa. Che nei piani del Campidoglio dovrebbe essere una struttura modello, dotata di tutti i comfort. Ma che nei fatti non è molto diverso dagli altri campi romani: tanta buona volontà e tante utopie e la triste realtà fatta di sporcizia e criminalità. Sconcertati i residenti della zona, tra la Collatina e la Prenestina. Sul sito www.viapontedinona.it tante le prese di posizione contro quello che è considerato un affronto nei confronti degli abitanti di una periferia dove sono tante le cose che mancano, comprese strutture sportive. «Così come voi tutti - scrive un cybernauta della zona - ho sbagliato a fare il cittadino normale invece di fare il nomade ed entrare nella Zingaro’s Connection romana».