«Grande Brera? per ora non si fa: costa troppo»

«Prima si pensi a ripulire e fare progetti più accessibili, cosa a cui siamo disponibili»

E Buttiglione parla anche degli altri progetti milanesi, da Brera a «Milano più bella», un progetto del ministero dei Beni culturali che intende eliminare il vecchio e sorpassato stereotipo che vuole Milano brutta e con poche attrattive dal punto di vista artistico.
Purtroppo i costi del progetto sono molto alti e, visto il periodo di tagli, la cosiddetta «Grande Brera costa troppo, non si può fare subito». Il riferimento del ministro è al progetto di riqualificazione del museo dell'Accademia delle belle arti lanciato dal Comune fin dall'amministrazione di Salvatore Carrubba alla Cultura. E Rocco Buttiglione, a margine della visita al Museo della scienza e della tecnologia, è costretto a non poter promettere nulla: «Forse è meglio se prima si pensa a ripulire, a fare progetti accessibili, che costino meno, cosa a cui siamo disponibili, poi verrà la Grande Brera».
La questione è stata personalmente sollecitata al ministro dall'assessore alla Cultura, Stefano Zecchi, che ha invitato Buttiglione a una risposta in tempi brevi sul finanziamento. Il ministro, accogliendo l'invito, ha rilanciato con un'altra proposta: «Milano più bella», ovvero, una selezione di «opere piccole ma significative da inserire nel tessuto urbano». Un progetto che partirà già nei prossimi mesi.