Grande festa per inaugurare all'Eur la White Gallery, nuovo tempio del lusso

Serata di gala per beneficenza, affollata di vip, nella grande struttura dell'ex-Catasto, dove si raccolgono su tre piani spazi per le grandi griffe, punti gastronomici e centri benessere

Alla faccia della crisi, il lusso scommette sul futuro. E cerca nuovi spazi, nuove forme di commercializzazione, come la straordinaria White Gallery, che s'inaugura a Roma.
Il concetto che sta alla base dell'iniziativa dell'imprenditore Claudio Cesetti, è quello di lifestyle store: concentrare, cioè, in un unico spazio il maggior numero di griffe del lusso, che vanno dal cibo alla moda.
É quello che da anni succede con successo da Harrod's a Londra o da Bedford & Goodman a New York.
Il primo lifestyle store italiano, viene inaugurato con una grande festa affollata di vip e animata da spettacoli, installazioni luminose, disck jochey e balli fino a tarda sera.
La struttura è quella dell'ex-Catasto all'Eur completamente ristrutturato in uno stile candido e modernissimo, molto newyorchese. Si tratta degli spazi del Palazzo dell'Arte Moderna,all'interno del Polo Museale di Piazza Guglielmo Marconi.
Già aperta al pubblico da novembre, White Gallery viene dunque lanciata con unasta serata di gala a sfondo benefico: sarà infatti destinato il 20 per cento dell'incasso delle vendite del nuovo spazio alla Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica di Matteo Marzotto.
Strutturata come una galleria d'arte contemporanea, la grande struttura ovviamente punta sul bianco come colore dominante dell'arredo e sulla luce, concentrata in un enorme lampadario costituito da migliaia di lampadine.
Lo spazio si distingue dal tradizionale concetto di boutique o di centro commerciale tout court, nell'offerta concentrata di centinaia di prodotti di grandi marchi, distribuiti in uno spazio multisensoriale.
La ristrutturazione è stata ideata da Id4 Interior Design, uno studio tutto al femminile, che ha visto coinvolte nel progetto quattro giovani designer.
La galleria del lusso occupa cinquemila metri quadri, suddivisi su tre piani che contemplano una segmentazione tra i settori moda, design, arte, libri, musica, tecnologia, food, profumi.
Entrando dalla hall si prosegue nell'area reception e negli spazi espositivi dedicati a lifestyle, accessori, cosmetica e profumi, regali, high-tech, abbigliamento.
La nuova struttura s'inserisce nel progetto di valorizzazione urbana che prevede la realizzazione del nuovo Centro Congressi di Fuksas e un complesso misto di appartamenti e negozi firmato dalfamoso architetto Renzo Piano.