La Grande Guerra a Lavarone, una miniera di musica e l’Egitto a Livorno

Ecco segnalati in breve alcuni dei più importanti eventi culturali delle prossime settimane che avranno luogo in alcune città italiane.
«EFFETTO VENEZIA» A LIVORNO
Da giovedì prossimo fino al 10 agosto l’arte e i misteri dell’Antico Egitto approdano alla Sala Elba della Camera di Commercio di Livorno, nell’ambito della rassegna «Effetto Venezia». L'esposizione itinerante, curata da esperti dell'Associazione Archeosofica, propone 30 opere di Alessandro Benassai, artista e studioso fiorentino, autore di saggi dedicati al modulo costruttivo delle piramidi e alla tradizione sapienziale dell'Antico Egitto. Per gli appassionati, giovedì 7 agosto, alle 21, nella sede della mostra, Francesca Manenti coinvolgerà il pubblico in un percorso dedicato all'astronomia egizia, dal titolo «I Misteri nel cielo dell'Antico Egitto». Per informazioni: 3395304596.
«SENTIRE» LA BATTAGLIA
Il Forte Belvedere Gschwent di Lavarone si è arricchito della prima videoinstallazione interattiva che ricostruisce, a grandezza naturale, scene della Grande Guerra. L'opera sonora Gli Obici dei Suoni «sparerà» suoni e rumori della guerra: colpi di artiglieria, voci, comandi, commenti, colpi di tosse e respiri. Una ricostruzione per «ascoltare» in modo indelebile il vortice drammatico dei combattimenti. Per informazioni: 0464780005.
UNA MINIERA DI MUSICA
Giunta alla sua quarta edizione, la rassegna Musica in miniera - a Bolzano - presenterà il 2 agosto brani di Mozart, Vivaldi, Zlatev e Hristokov nll’esecuzione «sotterranea» dei Kreativ Ensemble. Sabato 9 gli Stimmulantia faranno volteggiare il loro canto a cappella per gli antri nascosti della miniera, donando agli ascoltatori un momento unico. Il 15 agosto la rassegna si chiuderà con i ritmi celtici del gruppo Tun na Kata, composto in parte da persone disabili. Si consiglia un abbigliamento abbastanza pesante; saranno comunque messi a disposizione cuscini e coperte, e alla fine del concerto verrà offerta una zuppa calda presso il ristorante della miniera. È necessario prenotarsi telefonicamente allo 0472656364, o via email: ridanna.monteneve@museominiere.it.