Grande incontro a Todi sul clima e l’ambiente

Zefiro, la manifestazione organizzata dal Club della Palomba di Todi e dal suo presidente, Antonio Pinotti sta riuscendo a raccogliere personaggi di spicco del mondo dell’informazione, della ricerca, della cultura, della politica e della caccia per ragionare di gestione, conservazione delle risorse naturali e di sviluppo sostenibile. Quest’anno, il 25 e 26 giugno, si è svolto all’insegna del sottotitolo «Uno sguardo in Europa» con relazioni e dibattiti su clima, protocollo di Kyoto, agricoltura, energia, etologia, biodiversità, paesaggio, caccia europea e italiana.
Moderati da Pinotti i relatori si sono succeduti in maniera stringente su temi di grande attualità. Ricordiamo i giornalisti Franco Foresta Martin, Jacopo Giliberto e Andrea Parlangeli; Stefano Masini della Coldiretti; Emilio Baldaccini, ordinario di Etologia all’Università di Pisa; Silvano Toso, direttore Infs; Massimo Marracci per la Fondazione europea Il Nibbio.
Il consesso si è riunito il giorno successivo, per affrontare temi d’interesse maggiormente venatorio inscritti nei grandi filoni della Guida interpretativa della Direttiva Uccelli, dei calendari venatori nazionali ed europei, dell’Accordo Face/BirdLife International. In questa seconda sessione, introdotti dal vicepresidente Face Giovanni Bana, sono intervenuti: il segretario generale Face Yves Lecocq, l’europarlamentare Sergio Berlato, Massimo Cocchi (Federcaccia), Giuliano Incerpi (Diana), dirigenti venatori e esponenti politici. Un evento del quale si sta già pensando la terza edizione.