Un grande nautico si è aperto alla città

Eccezionale successo dello «stadio sull’acqua» al Porto Antico fra barche e canoe

Quest’anno più che mai il Salone Nautico Internazionale sarà aperto alla città e ai visitatori con una serie di iniziative che hanno lo scopo di rafforzare ulteriormente il legame dell’evento con la cittadinanza e il territorio.
Uno dei palcoscenici più frequentati sarà senz’altro lo Stadio sull’Acqua al Porto Antico. Si tratta di una piscina di 20x30 metri collocata nella piazza delle Feste dove per tutta la durata della manifestazione si susseguiranno diverse attività sportive e interattive realizzate in collaborazione con i partner Federazione Italiana Vela, Federazione Italiana Canottaggio, Lega Navale Italiana, Acquario di Genova, Società Italiana di Salvamento e con gli sponsor Messina Line e Isolani. L’obiettivo è coinvolgere soprattutto bambini, giovani, scuole e visitatori occasionali, facendoli salire su barche e canoe e provare l’emozione della navigazione.
Il palinsesto dello Stadio sull’Acqua prevede al mattino prove in barca nell’ambito del progetto VelaScuola di Federvela - lanciato su tutto il territorio nazionale in quest’anno scolastico - e nel pomeriggio sessioni di un’ora e mezza dedicate alla scuola vela e lezioni di canoa.
In particolare i bambini uniranno alla prova di vela la partecipazione all’attività «incontriamo i Delfini metropolitani» proposta dai biologi dell’Acquario di Genova. Il laboratorio prevede una parte di presentazione del progetto di ricerca che dal 2001 vede l’Acquario impegnato nello studio della presenza dei delfini lungo il litorale ligure, una parte di presentazione dei principali cetacei che vivono nel Mediterraneo e una terza parte ludico-educativa dove, in linea con la filosofia edutainment (imparare divertendosi), i partecipanti proveranno a riconoscere i cetacei come dei veri ricercatori.
A terra, a fianco dello Stadio sull’Acqua, le federazioni sportive presenteranno le proprie attività con piccoli stand e realizzeranno laboratori con i bambini, avvalendosi anche di Optimist e remoergometri.