Il grande spettacolo di un soggiorno digitale

Megaschermi, iPod e Dvd: l’arredo di casa si adegua alla tecnologia creando ambienti di un’eleganza sempre più sofisticata

Che il nostro soggiorno si avvii a diventare un luogo di grande spettacolo è fuori di dubbio. Spettacolo costituito dal televisore, oggi sempre dallo schermo più grande, con una fedeltà d'immagini che va oltre ogni immaginazione, nel quale appaiono immagini dal vivo, registrate, o che arrivano da CD e DVD (presto sostituiti da altri strumenti di dimensione ridottissima), dai videogiochi e quant'altro. Non basta. Anche ogni tipo di musica oggi si può ascoltare attraverso apparecchi dalla incredibile fedeltà di riproduzione e curati nell'estetica e nel design in modi del tutto inusuali. Il fatto che lo spettacolo visivo o musicale si sia impadronito di questo ambiente è strettamente connesso al suo arredamento. La conversazione non è il primo argomento in assoluto e quindi la disposizione dell'arredo ne risente, con mutamenti non da poco. Ecco allora le poltrone che devono poter assumere posizioni diverse per una seduta consona a chi deve seguire qualcosa con gli occhi e magari anche a lungo, i divani in parte altrettanto, tavoli e sedie devono lasciare visuali complete. Poi i contenitori, vale a dire che CD e DVD devono trovare il giusto posto, anche in considerazione che il loro numero va aumentando continuamente in una casa, un poco come avviene con i libri distribuiti attraverso i quotidiani, che hanno riempito del tutto le misere librerie di gran parte degli italiani. Esistono i più diversi contenitori, che portano la TV, la radio, ogni apparecchio di riproduzione e possono contenere anche i diversi dischi, ma il più delle volte assumono proporzioni predominanti e mettono a disagio tutto un arredo, diventando dei veri oggetti «vampiri», e quindi è bene sceglierli se il soggiorno si presta bene ad accettare il loro inserimento. Natale e le sue feste possono essere l'occasione per regalarsi qualcosa in questo campo, e diciamo regalarsi perché in effetti fuori dalla nostra famiglia non possono che arrivare CD e DVD e ben difficilmente le varie apparecchiature che peraltro hanno un costo non indifferente. Quindi sta a noi approfittare magari di queste feste per scegliere la poltrona giusta o il televisore ideale. C'è però da dire che lentamente si arriverà un poco come sta avvenendo per la camera da letto, vale a dire l'armadio davanti o di fianco al letto va scomparendo in favore di una cabina-armadio, più o meno grande, più o meno illuminata, così il futuro vedrà accanto al soggiorno un locale adibito allo spettacolo, con la sua bella fila di poltrone, che varieranno nel numero, ma che saranno l'arredo fondamentale, con un bar, di questo ambiente. Negli Stati Uniti è una moda che acquista proseliti in maniera esponenziale e sappiamo che quello che avviene laggiù presto o tardi avviene anche da noi. Per ora accontentiamoci di acquistare su questo grande tema delle belle cose, funzionali ed eleganti, di qualità sia al loro interno che al loro esterno.
(hanno collaborato:

Michela Orefice e Albino Boffi)