Una grande storia alle spalle ma fatica a risalire dalla B

Dopo parecchie traversie, l’Amatori è tornata ad essere la società leader del rugby milanese. Fondata nel 1929, la leggendaria società bianconera ha vissuto due epoche d’oro: la prima negli anni Trenta-Quaranta quando conquistò i suoi primi 14 scudetti, l’altra negli anni Novanta quando, dopo essere scesa e risalita dalla serie C, sotto l’egida della polisportiva Mediolanum fu ancora 4 volte campione d’Italia. Nel 1998, quando anche l’ultima società superstite del gruppo sportivo affiliato al Milan chiuse i battenti, l’Amatori si fuse con il Calvisano e per tre stagioni “emigrò” in provincia. Finché nel 2001, grazie a un folto gruppo di ex giocatori, venne rifondata a Milano e ricominciò con l’attività giovanile e poi dalla serie C. Dal 2004 è tornata in B (terza serie), gioca sempre al vecchio Giuriati e nelle ultime due stagioni è approdata ai playoff promozione, perdendo però all’ultima partita. In serie B, con l’Amatori, militano anche l’Asr (storica rivale dei “Tori”) e la Grande Milano Rugby nata dalla fusione tra Cus, Chickens e altre società minori dell’hinterland.