Grandi imprese, cala l'occupazione: giù dell'1,6% Scuola, emorragia di posti: meno 55mila unità

L’occupazione nelle grandi imprese a
ottobre è calata dell’1,6%, al lordo della cassa integrazione,
rispetto allo stesso mese del 2009 e dello 0,1% (dato
destagionalizzato) rispetto a settembre. <strong><a href="/a.pic1?ID=496812">Male anche il comparto pubblico</a></strong>: la metà dei tagli sono donne

Roma - L’occupazione nelle grandi imprese a ottobre è calata dell’1,6%, al lordo della cassa integrazione, rispetto allo stesso mese del 2009 e dello 0,1% (dato destagionalizzato) rispetto a settembre. L’Istat precisa che al netto della cig la diminuzione è stata dell’1% su base tendenziale mentre si è registrata una variazione nulla sul piano congiunturale (dato destagionalizzato).

Occupazione nelle grandi imprese Le retribuzioni lorde per ora lavorata ad ottobre nel totale delle grandi imprese sono cresciute del 3% rispetto allo stesso mese del 2009, mentre sono scese dello 0,3% (dato destagionalizzato) rispetto a settembre. Nel mese di ottobre l’utilizzo della cassa integrazione guadagni nelle grandi imprese è stato pari a 31,4 ore per mille ore lavorate. Il ricorso alla Cig è diminuito rispetto allo stesso mese del 2009 di 6,7 ore per mille ore lavorate. L’Istat precisa che nel confronto tra i primi dieci mesi del 2010 e il corrispondente periodo del 2009 il ricorso alla Cig ha registrato un calo di 8,7 ore per mille ore lavorate.