Grandi imprese, occupazione: -1,9%

L’occupazione nelle grandi imprese a
ottobre è diminuita dell’1,9% rispetto allo stesso mese del
2008. Nell’industria l’occupazione è calata del 3,7% rispetto a un
anno fa: record negativoe da novembre 2002

Roma - L’occupazione nelle grandi imprese a ottobre è diminuita dell’1,9% rispetto allo stesso mese del 2008 ed è rimasta invariata rispetto a settembre 2009. L’Istat precisa che al netto della cassa integrazione guadagni il calo è stato del 3,7% su base annua, mentre si è registrata una variazione nulla su base mensile. Se si prendono in considerazione solo le grandi aziende dell’industria l’occupazione è calata del 3,7% rispetto a un anno fa (dato peggiore da novembre 2002).

Crollo dell'occupazione Sempre per quanto riguarda l’industria, spiega ancora l’Istat, la variazione su base mensile è stata del -0,3% sia al lordo che al netto della cig. Nelle grandi aziende di servizi, invece, il calo è stato dello 0,9% rispetto a ottobre 2008 (-1,3% al netto cig), mentre si registra un incremento dello 0,1% su base mensile (variazione nulla rispetto a settembre, invece, al netto della cassa integrazione).

Verso la stabilizzazione I tecnici dell’Istituto di statistica segnalano dunque come, al di là dei 'segni meno' ancora significativi, si riscontri una "stabilizzazione negli ultimi mesi della situazione occupazionale nelle grande aziende" e una progressiva "inversione dell’effetto della cassa integrazione, il cui ricorso registra una leggera diminuzione negli ultimi mesi". In ogni caso, se si prende in considerazione il periodo gennaio-ottobre 2009, il calo rispetto allo stesso periodo del 2008 è ancora consistente: -1,4% per il totale delle grandi imprese (-4% al netto della cig), con rispettivamente un -2,7% per l’industria (-8,6% al netto della cassa integrazione) e -0,8% per i servizi (-1,4% al netto cig).