Grandi uomini nella Grande guerra

Se non vi va di leggere qualcosa di molto profondo e sconvolgente, cercate altrove. Se, però, è un romanzo all’antica quello che desiderate, uno di quei libri che vi sappiano stupire con la forza di una storia senza età e la liricità di una prosa che non ha cedimenti, allora La stanza degli ufficiali (Vertigo, pagg. 156, euro 14, trad. Serena Marrocco) di Marc Dugain fa per voi. I diciotto premi letterari che si è aggiudicato non bastano a magnificarne la bellezza. Questa è la storia dell’orrore senza tempo della guerra, attraverso la vicenda di un gruppo di ufficiali francesi mutilati orrendamente, imputriditi nella carne ma rinfrancati nello spirito. Per aspera ad astra, è proprio il caso di dire: la speranza e la gioia attraverso la sofferenza.