La grandine raffredda i candidati

Ore 22: mentre nei seggi procede, non senza difficoltà, il lento spoglio delle schede e i candidati si appassionano alle sorti politiche della città, un violento temporale, con grossi chicchi di grandine, si abbatte su Milano rinfrescando i bollenti spiriti di quella che, si capisce già dalle prime ore della serata si appresta a essere una notte elettorale al cardiopalmo.
I due candidati sindaco Bruno Ferrante e Letizia Moratti, ognuno con i propri familiari, sono comunque entrambi al riparo da tuoni e fulmini. La Moratti nel suo attico affacciato su piazza Duomo, Ferrante nel suo appartamento in via Conservatorio.