Granfondisti da tutto il mondo per i dieci anni della Pinarello

Arriveranno atleti da Brasile, Giappone, Usa. A Treviso oltre 4.000 partecipanti

Non si è ancora spenta l’eco della Maratona des Dolomites, grande gara del Prestigio di gf per la gioia di migliaia di appassionati e sesta prova del circuito organizzato da Cicloturismo, che esplode fragorosa la Pinarello, settima prova del Prestigio, giunta alla decima edizione. Una manifestazione di grande importanza e per il decennale e perché festeggia , come ogni anno, il nome di uno dei leader mondiali tra i costruttori di bici. Un personaggio, Pinarello (e i suoi figli, Fausto e Andrea), un industriale che ha conquistato il podio mondiale nel settore delle bici da corsa, settore nel quale l’Italia detiene l’indiscusso primato per tradizione, capacità, ricerca, creatività.
La gara di Treviso attende per domenica prossima 16 luglio ben oltre i 4000 partecipanti in modo da mettere a segno un nuovo record anche se una prima vittoria l’ha già conquistata: sarà quella di domenica una prova nel segno della internazionalità, visto che saranno numerosissimi gli atleti provenienti da tutti i Paesi, Giappone, Stati Uniti e Brasile compresi.
Anche quest’anno, come nel recente passato, il percorso è stato modificato e potrebbe ora risultare il più difficoltoso nella storia della gf trevigiana. Non ci sarà più, dunque, il passaggio da Valmorel, ci sarà comunque il Nevegal e nel complesso il tracciato verrà allungato di una decina di chilometri. La partenza verrà data alle 7.30 (per il lungo) e alle 8 per il percorso ridotto da piazza Matteotti (piazza del Grano), tre i percorsi a disposizione: il lungo di 209 chilometri, il corto di 125 chilometri e il gourmet (novità) di 45 chilometri. Sei i rifornimenti per il lungo e tre per il corto, tempo massimo sino alle 17 per il primo e alle 14. 30 per il secondo.
Il tracciato Non ci sono rampe proibitive - spiega Cicloturismo - ma la lunghezza, gli strappi continui, il ritmo elevato e il caldo renderanno la gara altamente selettiva.
Le salite Dopo una settantina di chilometri circa si trova il san Boldo: ha una lunghezza di 6 chilometri con 450 metri di dislivello, una pendenza media del 7.5 per cento e massima del 12. Successivamente - siamo poco prima del centesimo km di gara - ecco il Nevegal: lungo 13 chilometri con 700 metri di dislivello, una pendenza media del 5 per cento e massima del 14. E ancora. Il San Lorenzo che ha una lunghezza di 4.5 chilometri con 280 metri di dislivello, pendenza media del 6.5 per cento e massima del 13. Infine, ma non è finita, il Montello con una lunghezza di 3.5 chilometri con 200 metri di dislivello, pendenza media del 6 per cento e massima del 15. Come si può vedere, salite per tutti i gusti e per tutte le gambe.
Il Gourmet Confermato il Gourmet, una pedalata cicloturistica di 45 km tutti pianeggianti, dedicato alla scoperta dei sapori e dei colori della Marca trevigiana. In programma anche altri due eventi dei quali parliamo sotto, la prima edizione della 12 Ore Le Bandie e la Minigranfondo Pinarello per i piccoli, entrambe organizzate in località Le Bandie.
Il Prestigio continua Il circuito proporrà, dopo la Pinarello, altre due importanti prove prima delle premiazioni che assegneranno lo scudetto tricolore. Dopo la metà di agosto, il 27 per la precisione, primo e unico sconfinamento all’estero, a Solden in Austria ci sarà la 25ª edizione della Oetzaler Radmarathon, una prova superimpegnativa e unica di 238 chilometri. Mentre per la gran conclusione il 10 settembre a Deiva Marina (La Spezia) andrà in scena la 12^ edizione della gf delle Cinque Terre.
La prima ha già chiuso i... battenti, nel senso che avendo toccato il tetto dei 4.000 iscritti ha bloccato le iscrizioni. Una gara, quella austriaca, giunta alla sua venticinquesima edizione, che ha nel Rombo - la cima Coppi del Prestigio 2006 - la vetta-incubo per tutti. Gran finale, come detto, poi a Deiva Marina, in uno dei più affascinanti paesaggi italiani. La gara si snoderà su due percorsi - 182 km, il primo, con un dislivello di 3.500 metri, 92 km, il secondo - e avrà come contorno tutta una serie di iniziative organizzate anche grazie al «Civ insieme per Deiva»: la festa avrà inizio il sabato che precede la prova e si svilupperà tra pasta party e Nutella party, divertimenti, gare per i più piccini e ricchissimi premi (viaggi e vacanze offerte dagli organizzatori) per i concorrenti e gli appassionati.