Alla Grassi si ride a stelle e strisce

La «sit com» parla di Margaret Welch, conduttrice radiofonica negli anni ’40

Una scena su tre livelli identifica i diversi luoghi in cui si svolge «Sincerly yours. Operazione Overlod», la «situation comedy» in scena nel «Teatrino» della Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi fino al 15 giugno: da una parte c’è il ricordo, la riflessione, la confessione, dall’altra c’è la radio, la radio americana della Seconda Guerra Mondiale.
Dame Vera Lynn, all’anagrafe Vera Margaret Welch, fu una delle grandi intrattenitrici radiofoniche di quegli anni, e dal 1940 condusse un programma dedicato alle truppe inglesi all’estero in cui leggeva la corrispondenza da e per il fronte, ospitava i migliori artisti e personaggi dello spettacolo e cantava le canzoni più richieste dai soldati: una serie di scene diverse ricreano tale programma radiofonico, dando vita ad uno spettacolo movimentato, di ritmo e atmosfera. Allegria e paure si mischiano, il desiderio di divertimento cerca di sovrapporsi al senso di angoscia perenne: da una parte una ragazza in scena scrive al fidanzato in guerra, o un ragazzo spiega le sue paure alla madre dal fronte, dall’altra si finge di essere nella redazione della radio, e di registrare il programma. Quindi si canta e balla, musiche d’epoca, dalle più spensierate alle più tristi, sempre accompagnati da un’orchestra in diretta (un pianoforte e due clarinetti): «Siamo arrivate a scrivere questo testo – spiega Elisabeth Boeke, insegnante di mimo-movimento alla Paolo Grassi, che con Silvia Girardi ha ideato e scritto e realizzato “Sincerly yours”- perché avevamo desiderio di parlare di quest’epoca, che certamente ha influenzato molto il nostro modo di fare spettacolo oggi. Per scriverlo - continua - abbiamo svolto un lungo lavoro di ricerca e approfondimento storico».
Infatti tutte le canzoni sono d’epoca, in lingua originale, e un libretto con le traduzioni dei testi verrà distribuito in sala: «il pubblico è molto coinvolto - spiega Martina Galletta, attrice in “Sincerly yours” e allieva della Paolo Grassi - si diverte e allo stesso tempo riflette»: danza, canto, parola, movimento e, anche, trovate divertenti come la scritta “applausi” che s’illumina sul palco dopo le varie esibizioni, creano uno spettacolo dinamico e interessante.
Sincerly yours
Teatrino della Scuola Drammatica Paolo Grassi , via Salasco 4
Fino a venerdì 15 giugno
Ingresso libero su prenotazione obbligatoria: 02/58302813
(ore 20, sabato e domenica ore 16)