«Grasso è bello!» Se a dirlo è la Vasini

Questa sera al teatro I è in programma la lettura scenica di In un luogo imprecisato di Giorgio Manganelli, appuntamento curato da Renzo Martinelli con l'intervento di Lietta Manganelli e Luca Scarlini. Stasera al Teatro Derby il gruppo Italian Harmonists salirà sulla scena recuperando il repertorio canzonettistico degli anni Trenta.
Aldo Moro: una tragedia italiana è lo spettacolo con Paolo Bonacelli e diretto da Giorgio Ferrara in scena domani al Piccolo Teatro Studio. A distanza di trent’anni, il sequestro di Aldo Moro per mano delle Brigate rosse prende forma sulla scena per ricordare quei cinquantacinque giorni durante i quali Moro si spoglia del suo ruolo, mettendo a nudo l'umanità disarmata di un comune uomo. La cantatrice calva di Eugene Ionesco, per la regia di Sergio Masieri è lo spettacolo in scena da martedì al Teatro Caboto. Con Gianluca Frigierio nei panni del signor Smith, della commedia colpisce ancora il registro linguistico che ha scelto l'autore francese di adozione. È con grande libertà e spregiudicatezza che Ionesco deforma le parole, mutilandole e concertandole nei più bizzarri e gratuiti giochi di rime. Al Teatro Olmetto domani Lucia Vasini sarà protagonista di Grasso è bello!.
Mercoledì al teatro Carcano Paolo Ferrari presenta Sostiene Pereira, il romanzo del 1994 con il quale Antonio Tabucchi si è imposto all'attenzione del grande pubblico e della critica mondiali. Nell'allestimento che Teresa Pedroni dirige nel più attento e affettuoso rispetto dell'essenza del romanzo, tutto è evocazione, sensazione, tratteggio della trasformazione di un comune mortale in eroe. Venerdì al Teatro Libero nell'ambito della rassegna di teatro omosessuale sarà di scena Sempre così carine di Claire Dowie; tradotto ed interpretato da Sabrina Venezia al fianco di Alessandra Roca. La commedia è un lavoro che scava a fondo nella vita di due donne A e B che, cresciute insieme, si sono amate ed ora si incontrano nuovamente in occasione del funerale della madre. Turbamenti notturni, in scena domenica al Teatro Libero è lo spettacolo scritto da Riccardo Reim e messo in scena dalla Compagnia Teatrozeta.