Le grate a porte e finestre scoraggiano l'80% dei ladri

Rendere più sicuri gli edifici. Un mestiere rivolto alla salvaguardia dei cittadini e delle imprese. Prima azienda italiana a industrializzare, nel 2005, la produzione di inferriate, la Erreci Sicurezza di Fombio (Lodi) leader anche nel settore delle persiane blindate, prodotte nella sede di Codogno, ha il suo maggior mercato, in Italia, nelle regioni settentrionali e centrali, con rivenditori anche in Sicilia e in Calabria. All'estero è presente, invece, in Francia, Svizzera, Georgia e Russia. «In questi anni l'esigenza di sicurezza è cambiata - spiega il fondatore Alfredo Rizzi, che con il cognato Mario Contardi, gestisce l'azienda - prima non si voleva far entrare il ladro quando non si era in casa, oggi si vuole lasciare fuori il ladro quando si è in casa, perché si temono aggressioni e intrusioni violente. Vari studi di comandi di Polizia nel nostro Paese, testimoniano che, nonostante l'aumento esponenziale dei furti nelle case e nelle industrie, l'effetto deterrente delle inferriate è importantissimo e molto richiesto. L'80% dei ladri non prova nemmeno a introdursi in un'abitazione dotata di grate alle finestre. Ovviamente è una tendenza più sentita in alcune regioni come Lombradia e Liguria, che sono i nostri mercati principali, e intorno alle grandi città».
La caratteristica più innovativa dell'azienda (1.800 mq solo lo stabilimento di Fombio) sta nella capacità d'apertura e di utilizzo dei suoi prodotti. Un sistema brevettato che consente, infatti, maggiori opportunità d'impiego, evitando la sensazione di sentirsi chiusi in gabbia e permettendo di vivere la casa in libertà. La prima nata in Erreci Sicurezza è stata la linea Evoluta certificata in classe di sicurezza 3, apribile sia verso l'interno (nel caso della presenza di scuri o persiane) sia esternamente, grazie a uno snodo brevettato. Poi sono arrivate le linee Libera, sempre in classe 3, e Sikura, in classe 4. Queste serie soddisfano le diverse richieste del mercato e fanno parte di una fascia medio-alta. Tra le varie offerte c'è anche Edilia, l'inferriata non certificata adatta alla cantieristica. Nel 2012, tra le innovazioni, è nata la persiana in alluminio con un profilo studiato dall'azienda per accogliere delle anime d'acciaio, certificata in classe 2 e 3. Esteticamente le due tipologie sono identiche, cambia solo la blindatura interna e sono disponibili in diverse tinte o con effetto legno.
«Produciamo tutto noi - conclude Rizzi - a partire dal tubolare in acciaio zincato a freddo, fino a ogni minimo dettaglio. L'area produttiva è suddivisa in zone di lavoro: taglio, foratura ( con tre centri di lavoro a controllo numerico), preassemblaggio, saldatura e rifinitura con verniciatura in polveri di poliesteri per esterni, resistentissime alle intemperie, essiccate al forno. I nostri clienti vengono seguiti nel tempo in ogni necessità dai nostri 470 rivenditori disseminati nelle regioni del centro-nord Italia. Abbiamo fatto dell'innovazione tecnologica una filosofia produttiva e della ricerca costante uno dei settori più attivi dell'azienda».