Le gravi fratture al femore possono essere prevenute

Si stima che nel 2017 in Italia si verificheranno circa 48mila casi di fratture di femore causate da osteoporosi severa in donne over 65.Dati allarmanti che potrebbero essere drasticamente abbattuti attraverso una più diffusa e regolare aderenza al trattamento farmacologico da parte delle pazienti con pregressa frattura: l'indagine dimostra infatti che in questo modo, si potrebbero evitare circa 2.500 casi di ri-fratture l'anno.Da queste premesse nasce l'iniziativa del «Mese della prevenzione delle fratture da fragilità ossea», promossa nell'ambito della terza edizione della Campagna «Stop alle Fratture», realizzata dalla Società italiana dell'osteoporosi, del metabolismo minerale e delle malattie dello Scheletro) e dalle Società Italiana di ortopedia e traumatologia e di reumatologia. Obiettivo di questa nuova iniziativa è informare correttamente tutte le donne sulle conseguenze legate alla fragilità ossea, mettendo in atto interventi di natura preventiva, unica strada utile ad arrestare la spirale discendente di chi è affetto da osteoporosi severa. Sono 43 i Centri che hanno aderito su tutto il territorio nazionale a questa iniziativa, mettendo a disposizione oltre 800 visite gratuite. Informazioni sul sito www.stopallefratture.it