Grazia, la Consulta decide il 2 maggio

Il prossimo 2 maggio la Corte Costituzionale discuterà del conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sollevato dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Il conflitto era stato sollevato lo scorso giugno dallo stesso Ciampi dopo il «no» del ministro della Giustizia, Roberto Castelli, a controfirmare il decreto di grazia in favore di Ovidio Bompressi, l’ex di Lotta continua condannato con Adriano Sofri a 22 anni di carcere per l'omicidio del commissario Calabresi.