«Grazie per aver parlato della mia battaglia contro gli F35»

Gentilissimo Direttore, Le scrivo in risposta all’articolo apparso oggi sul Vostro quotidiano a firma del dottor Fabrizio Graffione titolato «Provincia quant’è inutile se fa la pacifista».
Innanzitutto La ringrazio per avere divulgato la notizia del mio intervento durante i lavori del consiglio provinciale di ieri e ringrazio con l’occasione anche il dottor Graffione; rendo merito, inoltre, alla Vostra testata di essere sempre presente e spesso gli unici ad avere validi giornalisti presenti ai lavori.
Nel merito del mio intervento e rispondendo anche al collega Rotunno, certamente per me la Costituzione ha un valore su cui non voglio passare sopra e rispondere che tali aerei saranno costruiti e utilizzati solo per la difesa del nostro paese mi sembra una barzelletta, visto anche che siamo in giro per il mondo per missioni che di umanitario hanno ben poco... forse sono giuste (?) ma chiamerei le cose col loro nome... Guerre!
Chiedere che non sia prodotto un aereo e salvare i posti di lavoro per me si chiama riconversione industriale, cosa difficile certo ma che si può fare.
Dire inoltre che questo paese ha ben altre urgenze di spesa che non siano quelle di produrre aerei F35 non mi sembra una cosa fuori dal mondo tale da meritare un «simpatico» dileggio. Cordialmente
*capogruppo Verdi in Provincia
verdiperlapace@provincia.genova.it