Un grazie di cuore a voi giornalisti

Caro dott. Lussana e cari tutti del «Giornale», grazie, grazie di cuore.
Con la Vostra quotidiana presenza ci avete tanto aiutato in questi passati mesi e anni in cui non vedevamo più una via d’uscita. Con gli extracomunitari che avevano più diritti di noi anche se clandestini, con i malavitosi che, anziché stare nelle patrie galere, giravano liberi di delinquere nuovamente nelle nostre strade, con gli zingari che si appropriavano delle nostre periferie, con i giudici politicizzati di cui non ci si poteva fidare, con l’immondizia di Napoli che ci ha squalificato a livello mondiale, eravamo giunti a un tale livello di insicurezza e di degrado, che ero arrivata all’idea di... emigrare. Il che non è facile, specie a 90 anni!
Ritengo che tutti voi giornalisti di destra, che vi siete battuti come leoni contro questo osceno degrado della nostra Patria, siete dei benefattori dell’umanità. Ecco perché Vi ringrazio e Vi abbraccio.
Ad maiora, dunque!
Loano - Savona