"Grazie Papa, un onore celebrare qui la famiglia"

Milano nel 2012 ospiterà la Giornata mondiale. L’evento non si teneva
in Italia dall’anno del Giubileo a Roma. Il cardinale Tettamanzi e le
istituzioni ringraziano Benedetto XVI e garantiscono "collaborazione
con la Chiesa"

Un segno in direzione dell’Expo 2015. Milano ospiterà l’Incontro mondiale delle Famiglie nel 2012. Papa Benedetto XVI lo ha annunciato davanti a un milione di persone riunite per la messa a Città del Messico, chiudendo in collegamento dal Vaticano il sesto incontro mondiale delle famiglie. «La famiglia, il lavoro e la festa» sono gli argomenti scelti da Papa Ratzinger per l’appuntamento assegnato a Milano. «La città entra nel cuore dell’interesse mondiale tre anni prima dell’Expo» il commento a caldo rilanciato da Sat 2000, tv via satellite della Chiesa cattolica italiana.
Ad aiutare il collegamento tra il 2012 e il 2015 è anche il tema dell’Expo scelto dalla Moratti, «Nutrire il pianeta, energia per la vita», che non poteva non essere gradito alla Chiesa. Sfoggia entusiasmo per l’Incontro delle famiglie il sindaco, Letizia Moratti («un grande onore, un’opportunità eccezionale»), che si augura che per l’occasione il Papa venga a Milano e si offre per l’organizzazione: «Siamo felici di lavorare da subito alla preparazione di un evento così ricco di significato. E rinnovo l’impegno a collaborare con il cardinale». Positivo anche il commento del presidente della Regione, Roberto Formigoni: «Milano e la Lombardia, ne sono sicuro, accoglieranno il Papa con quella attenzione e quell’affetto filiale che già in altre occasioni hanno manifestato. E le istituzioni lavoreranno insieme alla Chiesa ambrosiana e ai fedeli perché tutto si svolga al meglio».
Il Papa ha esplicitamente ringraziato Tettamanzi per aver accolto positivamente l’“incursione” in terra d’autonomia ambrosiana. «Sono estremamente grato al cardinal Tettamanzi per la gentilezza che ha dimostrato nell’aver accettato questo importante impegno» ha detto il Papa, dopo aver spiegato che l’incontro torna in Italia. L’ultima volta era accaduto nel 2000 a Roma, in occasione del Giubileo. Poi era toccato a Manila, nelle Filippine, a Valencia, in Spagna, alla presenza del Papa. L’auspicio è che anche nel 2012 Benedetto XVI sia presente alle celebrazioni dell’Incontro.
L’arcivescovo, Dionigi Tettamanzi, esprime soddisfazione: «La decisione del Papa mi riempie di grande gioia. L’appuntamento impegna tutta la Chiesa di Milano ad accrescere ancora di più l’attenzione pastorale verso la “cellula fondamentale” della società, in quest’anno in cui, nella nostra diocesi, giunge al suo culmine il triennio dedicato al tema della famiglia».
Famiglia e lavoro sono argomenti al centro della predicazione del cardinale, che si è dimostrato particolarmente sensibile alle istanze sociali durante la notte di Natale, lanciando proprio il Fondo Famiglia-Lavoro in favore di coloro che a causa della crisi sono rimasti (o rimarranno) disoccupati. Per quel che riguarda l’argomento più in generale, l'8 settembre 2006 nella Diocesi di Milano è iniziato un triennio dedicato alla famiglia dal titolo «L'amore di Dio in mezzo a noi».