Grecia, socialisti in trionfo La maggioranza dei seggi va al Pasok di Papandreu

Il partito socialista greco di Giorgio Papandreou avrebbe tra il 41% e il 44% dei suffragi che, grazie al premio di maggioranza gli consentirebbe di ottenere 151-159 seggi nel parlamento unicamerale di 300. Karamanlis ha governato a lungo con una maggioranza di 151 deputati

Atene - In Grecia il partito socialista d' opposizione Pasok avrebbe ottenuto, secondo gli exit poll, una chiara vittoria alle elezioni legislative di oggi, conquistando la maggioranza assoluta che gli consente di tornare al potere dopo sei anni di governo di centrodestra guidato da Costas Karamanlis. Secondo gli exit poll unificati diffusi dai principali canali televisivi, il Pasok di Giorgio Papandreou avrebbe tra il 41% e il 44% dei suffragi che, grazie al premio di maggioranza gli consentirebbe di ottenere 151-159 seggi nel parlamento unicamerale di 300. Karamanlis ha governato a lungo con una maggioranza di 151 deputati. Nuova Democrazia (Nd) del premier avrebbe ottenuto fra il 34,3% e il 37,3% dei voti e 94-100 deputati. Alle elezioni politiche del 2007 Nd aveva avuto il 41,8% e il Pasok il 38,10% dei voti. Terzo partito, secondo gli exit polls, sarebbero i comunisti (Kke) con il 7,3% a 8,3% dei voti e 20-22 deputati. L'estrema sinistra (Syriza) avrebbe 3,9-4,9% con 11-13 deputati, l'estrema destra (Laos) da 5 a 6% con 14-16 deputati. I Verdi non è chiaro se abbiano superato lo sbarramento del 3%.