Green Power: il prezzo delle azioni tra 1,9 e 2,4 euro

Il prezzo delle azioni di Enel Green Power che andranno sul mercato sarà compreso fra 1,9 e 2,4 euro, con un «base price» fissato a 2,1 euro. Lo riferiscono fonti bancarie dopo lo «steering commitee», il comitato guida composto dalle dieci banche che stanno preparando il terreno al collocamento di Enel Green Power. L’organismo ha stabilito che l’equity value (il valore del gruppo al netto debito) è prossimo a 9,5 miliardi euro nello scenario peggiore, nel caso in cui, cioè, non trovassero conferma gli obiettivi del piano industriale. Lo scenario migliore prevede invece un valore di 12 miliardi di euro, mentre quello base, che ha maggiori probabilità, contempla un valore di 10,5 miliardi euro.
Tenuto conto che le azioni Egp sono 5 miliardi, i valori per azione che si ottengono sono compresi fra 1,9 e 2,4 euro ad azione. Per partecipare al collocamento l’investimento minimo è di 4.000 euro.
Intanto, è stato nominato il consiglio di amministrazione, che durerà fino all’approvazione del bilancio 2012. Presidente è stato confermato Luigi Ferraris, chief financial officer, ovvero direttore finanziario di Enel. Fanno parte del cda Carlo Angelici, Andrea Brentan (direttore della divisione Iberia e America Latina e ad di Endesa), Giovanni Battista Lombardo, Francesco Starace, Carlo Tamburi (direttore della divisione internazionale), Luciana Tarozzi.