Greenland, torna il paradiso verde

Il progetto prevede di rivederlo come negli anni Sessanta: ci saranno il treno fantasma, le montagne russe, il villaggio del far west, gli autoscontri, il labirinto degli specchi, il castello incantato. E pure lo chalet del laghetto. Greenland di Limbiate torna a vivere con un progetto tra pubblico e privato da 23 milioni di euro e un crono-programma record: i primi lavori dovrebbero essere consegnati già ad aprile 2010. L’intero progetto sarà completato entro il 2015 e sarà uno dei fiori all’occhiello dell’Expo.
Il grande lunapark di 380mila metri quadrati fu costruito nel 1964 dall’imprenditore Giuseppe Brollo e da Simeone Sardena nei 500 ettari di verde del Parco delle Groane. Dieci anni prima di Gardaland. Sulle orme di Disneyland, per molti anni fu uno dei primi lunapark stanziali d’Italia e per decenni fu l’attrazione di migliaia di famiglie milanesi.
A far rinascere quello che dal 2002 è un cimitero del divertimento sarà un progetto di Regione Lombardia, Parco delle Groane, Comune di Limbiate e Società Parco Giochi Groane Srl, titolare dell’area. L’altra mattina il protocollo d’intesa è stato firmato nella sede del Parco delle Groane dall’assessore regionale alla Qualità dell’Ambiente, Massimo Ponzoni, dal presidente del Parco delle Groane Rosario Perri, dal sindaco di Limbiate Antonio Romeo e dal presidente di Società Parco Giochi, Claudio Campani. Dove ora c’è un’area verde degradata e i rottami arrugginiti del vecchio lunapark, abbandonato da quasi dieci anni, sorgerà un moderno parco dei divertimenti, dotato di tutte le attrazioni più amate dai ragazzi di oggi: ruota panoramica, ottovolante, macchina del tempo, con la possibilità di provare l’emozione di viaggiare su antiche carrozze, di combattere battaglie nello spazio e - con l’acropark - di vivere l’emozione di esplorare una foresta. Il progetto è caratterizzato da una grande attenzione all’educazione ambientale: ci sarà una fattoria con animali tipici della Brianza, un centro dedicato al recupero di animali selvatici e un teatro tenda con spettacoli e concerti. Le famiglie - come negli anni Sessanta e Settanta - torneranno presto ad affollare Greenland. E questa volta potranno arrivare anche in bicicletta. Utilizzando i 40 chilometri di sentieri ciclabili che attraversano il Parco delle Groane.