Il greggio infiamma gli energetici

La ripresa di fine settimana dei mercati azionari ha solo in parte interessato Piazza Affari, con gli indici principali in crescita tra lo 0,4 e lo 0,6%, ma con scambi in calo a 7,3 miliardi. In terreno negativo Midex e AllStars. Ancora in tensione Generali (più 1,4%) a nuovi massimi dell’anno; richiesta Mediobanca alla vigilia dell’assemblea annuale; l’ulteriore aumento del prezzo del greggio ha spostato l’interesse degli operatori verso i titoli dell’energia, con Erg che svetta del 5,3%, mentre Eni si rafforza dell’1,4%. Irregolari i titoli delle costruzioni, realizzata Fiat (meno 0,7%), mentre all’Expandi rimbalzo di Conafi (più 11%), dopo un avvio in crescita del 16%. Al Mac invariato il titolo Caruso a 15,65, mentre Tessitura di Pontelambro è cresciuta da 4,39 a 4,55 euro, con lo scambio di 30mila titoli.