Greggio: una Mostra attapirata

da Venezia

«Qualcosa bolle in pentola: farò un ruolo drammatico come attore». È Ezio Greggio a dirlo al suo arrivo al Lido di Venezia, dove è venuto per presentare la quinta edizione del Festival della Commedia di Montecarlo (in calendario dal 7 al 12 novembre) da lui diretto.
Tra le sue mani il classico Tapiro d’oro di Striscia la notizia: «Lo consegnerò appena posso a Müller e Croff perché in questo festival non c’è neppure una commedia. Anzi solo nei corti c’è qualcosa. Un vero scandalo». Anche se si proporrà come attore drammatico, Greggio non rinnega tuttavia Striscia la notizia, che torna su Canale 5 dal 26 settembre. «Quella mai, è troppo stimolante... stimolante per lei e ritardante per lui». E nessuna paura delle concorrenza su Raiuno di Pupo con gli Affari tuoi ereditati da Bonolis: «Siamo amici e poi facciamo due cose diverse: lui un gioco e noi un tg satirico».
Tra gli ospiti attesi al Festival della Commedia: Claude Lelouch, Emir Kusturica, Audrey Tautou e Anna Galiena. Come presidente della giuria di questa quinta edizione si parla di Edouard Molinaro, regista francese di commedia famose, come Il vizietto.