Il greggio soffre le scorte

Seduta difficile per il petrolio con le quotazioni future del Wti scese, durante le contrattazioni, anche sotto 59 dollari la barile, in prossimità dei livelli di fine luglio. Il greggio ha sofferto l'aumento delle scorte Usa e il calo della domanda determinato dalla recente impennata dei prezzi dei prodotti petroliferi. Dopo la debacle di martedì, l'oro ha segnato un timido recupero fino 460,80 dollari l'oncia. Tra i metalli non ferrosi, lo zinco ha registrato nuovi progressi sulla scia del calo delle giacenze.