Griffe con lo sconto contro l’Aids Il nuovo Sos è il turismo sessuale

Si sa che prevenire è meglio che curare. A questo scopo fashion e charity ancora una volta insieme per sostenere «Convivio», la grande mostra mercato arrivata alla nona edizione e allestita a Fieramilanocity dal 13 al 17 giugno. Quest’anno c’è un nuovo allarme: non sono più i tossicodipendenti e gli omosessuali i più contagiati dall’Hiv, bensì gli eterosessuali, a causa del turismo sessuale degli uomini che a loro volta trasmettono il virus a mogli e compagne.
Si punta alla prevenzione. Da un miliardo e 600 milioni interamente devoluti nel 1992, si è arrivati nel 2006 a due milioni di euro, che hanno garantito l’attività a vasto raggio, dalla ricerca alla formazione fino all’assistenza in ospedale e alle iniziative nei Paesi in via di sviluppo. Secondo il professor Mauro Moroni «oggi pochi ne parlano e questo rende difficile operare bene. Ogni giorno 11 italiani diventano sieropositivi (4000 nel 2007) arrivando a 1200 casi di Aids conclamato entro la fine dell’anno. Il 45 per cento dei casi d’infezione deriva da contatti eterosessuali, mentre tossicodipendenza e omosessualità, un tempo grandi veicoli di diffusione, si sono ridotti al 20-28 per cento, anche se le cure sono sempre più efficaci la mortalità è scesa del 10 per cento, lasciando però una malattia che non dà una ripresa di salute vera». Contro il silenzio dei media e dell’opinione pubblica in generale laica e cattolica, le scuole potrebbero essere mezzi d’informazione efficaci se presidi e professori si interessassero al problema.
Entrare nei luoghi deputati ai giovani come discoteca, locali, ritrovi è un altro modo d’intervenire senza scartare le fasce delle nuove povertà e dei cittadini che la vita pone ai margini, come i disoccupati e gli emigrati. È stata proprio Milano che più ha pagato in termini di vite perdute e per questo motivo, grazie al supporto dei volontari delle sezioni regionali, Convivio organizzerà eventi e dibattiti per invitare le persone a riflettere sui propri comportamenti sessuali, rafforzando le campagne istituzionali ora interrotte, e anche i consultori medici gratuiti per giovani, che il Comune un tempo gestiva offrendo visite gratuite e distribuendo anticoncezionali, un punto di riferimento grazie al quale i giovani di due tre generazioni si sono salvati persino da aborti. Tutto ciò ha un costo; i volontari sono 800 e 120 le aziende coinvolte che offriranno al pubblico la possibilità di acquistare prodotti di abbigliamento, merci varie, gioielli, accessori, viaggi e turismo con il 50 per cento di sconto. Armani con il suo contributo realizzerà una casa alloggio, la Fiat metterà all’asta un’auto esclusiva, la 500 Why Africa, Michele Perini, presidente di Fieramilano, contribuisce coinvolgendo l’imprenditoria milanese, mentre Valeria Marini, madrina di Lambretta Pato 125, realizza un sodalizio con Simona Ventura e Ricky Tognazzi per uno spot mirato. Altri contributi da Nordkapp, Toywatch, Nitepeaple, CartaSi, Carpisa, Absolut Wodka. Presenti anche l’assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna e l’assessore alla Moda e al Design, Tiziana Maiolo. Tra la moda, Aspesi, Chanel, Missoni, Valentino, Coin, Ferragamo, Trussardi, Versace, Solari, Gucci, Hermès, La Perla, Dolce e Gabbana e tra le aziende Alessi, Artemide, Rosenthal, Cassina.