Il Grifone si consola con Bottinelli

Campagnaro è gia il passato, il futuro si chiama Bottinelli. Domani il presidente del San Lorenzo Savino detentore del cartellino del difensore argentino e il procuratore Sergio Fortunato si incontreranno con la dirigenza rossoblù per chiudere l' affare. «Abbiamo fatto un lungo viaggio - ha sottolineato il procuratore di Bottinelli arrivato in Italia martedì anche per l'affare Lavezzi-Napoli - perché siamo convinti che la trattativa si possa chiudere». Ottimismo anche in chiave rossoblù dopo la beffa Campagnaro. «L'altra squadra di Genova ha chiuso la sua operazione con stile e correttezza ne prendiamo atto - ha commentato il presidente rossoblù Enrico Preziosi - Poi senza dubbio hanno influito i rapporti non buoni con il Piacenza. Campagnaro era uno dei quattro-cinque obiettivi per la difesa».
Restano dunque gli altri anche se sono da escludere due nomi usciti martedì nel corso di un'intervista resa dal massimo dirigente rossoblù ad una radio romana. «Barzagli e Stendardo non esistono, le mie parole sono state fraintese - ha aggiunto Preziosi - Cerchiamo giocatori che possano dare un contributo importante attraverso le loro motivazioni».
E allora la rosa dei difensori centrali che potrebbero vestire la maglia rossoblù si stringe. Si continua a parlare di Daniele Portanova del Siena e si fa avanti con prepotenza la pista che porta a Leandro Rinaudo. Rinaudo, 24 anni, ha militato nell'ultima stagione a Siena totalizzando 27 presenze e pur avendo una notevole stazza fisica (un metro novatuno per ottanta chili) ha una certa agilità. Il suo cartellino è del Palermo che da tempo ha messo il giocatore sul mercato e il Genoa ha buone possibilità di mettere le mani su di lui anche se fare previsioni dopo il caso Campagnaro è difficile.
Per la difesa potrebbero anche arrivare novità da Criscito. «Domani (oggi per chi legge, ndr) potrebbe succedere qualcosa siamo fiduciosi» ha confidato Preziosi lasciando intendere che la Juve potrebbe finalmente chiudere il discorso del difensore centrale lasciando ancora al Genoa per una stagione il giovane talento.
Intanto dalla Spagna rilanciano l'ipotesi Raul Bravo del Real Madrid il cui scoglio principale resta comunque l'aspetto economico mentre tutto fermo attorno al nome del greco Karagounis. A proposito di ex rossoblù invece il Milan si sarebbe fatto avanti con il Real Saragozza per chiedere informazioni su Diego Milito. Smentito invece un interessamento per il 23-enne Stefano Guberti. Il centrocampista cresciuto nell'Ascoli e possibile alternativa a Marco Rossi non è nella lista rossoblù dove invece continua a figurare Davide Marchini del Cagliari.
E oggi al campo Signorini di Pegli scoccherà l'ora delle prime presentazioni ufficiali in attesa della partenza per Neustift prevista per il 15 luglio. Alle 13.30 arriveranno al Pio Marco Borriello e Matteo Paro assieme alla nuova maglia che accompagnerà il Genoa nella stagione 2007-2008.