Grillo assolve i talebani «Forse sono solo patrioti»

«Voglio spezzare una lancia, dire una cosa positiva sugli italiani: non amano la guerra. Preferiscono da secoli evitarla o farla fare agli altri. E, giustamente, non se ne vergognano. I politici questo non l’hanno capito, non vogliono capirlo». Con queste parole Beppe Grillo comincia il messaggio che ieri appariva sulla prima pagina del suo cliccatissimo sito. «Siamo arrivati a oggi - prosegue la riflessione di Grillo - con le missioni di pace a casa degli altri. Con le multinazionali di guerra a casa degli altri. Gli occupati ci rapiscono volentieri. Sanno che siamo lì contro voglia, che siamo simpatici e che il governo qualche milione di euro lo tira sempre fuori». Ma Grillo non si accontenta di fotografare a modo suo la situazione. E conclude il suo messaggio così: «I terroristi sono stati rilasciati, ma forse sono patrioti. Di sicuro sono a casa loro e noi a casa degli altri. Viva l’Italia, l’Italia che non ha paura...».