Grillo vuol convincere Prodi che il Terzo Valico è utile

«Abbiamo pochi giorni per convincere questo governo dell'importanza strategica del Terzo Valico» avverte il senatore di Forza Italia Luigi Grillo, deciso a far cambiare idea a Prodi e compagni. Così Grillo ne parla, e cogliendo al balzo la proposta del gruppo consiliare di Forza Italia in Provincia, ieri ha organizzato l'ennesima discussione al Teatro della Gioventù. Prima però, ha voluto ribadire alla stampa le ragioni per cui questa fondamentale infrastruttura s'ha da fare. Con tanto di numeri, grafici e statistiche volti a dimostrare «come il Terzo Valico e tutta la tratta Genova-Rotterdam siano più strategici per i Paesi Ue e per l'Italia, ancor più del Corridoio 5 e della Torino-Lione». Attacca il Governo: «Non ha speso un solo euro dell'extragettito fiscale per il Terzo Valico», e il presidente della Regione Claudio Burlando che dà segnali a intermittenza.
Infine parla del sindaco Vincenti: «Lunedì terremo un incontro, vorrei credere al suo impegno e spero lo faccia percorrendo la strada giusta. L'idea di una nuova concessione mista è sbagliata».
Intanto, la Liguria spera almeno di trovare le risorse per costruirselo da sé: la Finanziaria prevede l'utilizzo a favore della Regione dell'80% dell'extragettito dei traffici portuali. «Voterò a favore - annuncia il senatore azzurro - anche se presenterò un emendamento per far sì che alla Liguria arrivi il 100%».