La grinta di sempre per il ritorno dei Toto

Fabrizio de Feo

Hanno quasi trent’anni di storia alle spalle, sette Grammy Award, dodici album, quasi trenta milioni di copie vendute e una schiera immensa di fan e fedelissimi di ogni età. Ma la tensione, la grinta, la voglia di divertirsi dei Toto è ancora quella degli inizi. E un loro concerto resta sempre un’occasione imperdibile per ascoltare del rock di qualità suonato da un gruppo che fa parte dell’élite musicale e che certo non si trascina sul palco soltanto per celebrare la memoria dei bei tempi andati.
I «californian guys», virtuosi del rock amatissimi dal pubblico nostrano e sessionmen tra i più richiesti al mondo, sono di nuovo in Italia. E questa sera, alle 21 (posto unico 29.90 euro) incendieranno il Centrale del Tennis con i loro classici e con un nuovo album, Falling in between, assolutamente all’altezza dei loro grandi classici. Una miscela che produrrà un incrocio del tutto particolare di suoni con il prog-rock dell’ultimo disco e il pop radiofonico degli anni Ottanta.
Correva l’anno 1978 quando i fratelli Jeff e Steve Porcaro diedero vita, in quel di Los Angeles, ai Toto. La formazione era composta da Bobby Kimball voce solista (1947), Steve Lukather chitarra e voce (1957), David Paich tastiere e voce (1954), Steve Porcaro tastiere (1957), David Hungate basso (1948) e Jeff Porcaro batteria (1954). Molta acqua è passata sotto i ponti da allora. Ma questa storica band, passata attraverso dolori, traversie, lutti, abbandoni e rimescolamenti, non ha mai perso la voglia di ritrovarsi sul palco per dimostrare, anno dopo anno, che la qualità strumentale e compositiva degli inizi non è affatto venuta meno. Il curriculum dei Toto è lunghissimo. D’altra parte chi non ricorda grandi hit come Rossana, Hold The Line, Africa, Pamela, I won’t hold you back, Georgy Porgy e I’ll be over you? Tutti brani scritti con il timbro inconfondibile di un pop-rock trascinante e raramente banale. La creatività dei Toto ha subito inevitabili oscillazioni ma i colpi d’ala continuano a non mancare. E anche dopo la morte del grande batterista Jeff Porcaro, avvenuta nel 1993, l’ingresso nella band di Simon Phillips, tuttora stabile nel gruppo, ha tenuto viva la fiamma. Gli altri componenti attualmente in tour sono Bobby Kimball, ritornato a far parte stabile dei Toto nel 1999, dopo 15 anni di assenza, Mike Porcaro, Steve Lukather e Greg Phillinganes (tastiere e voce). Una formazione capace di produrre una potenza di fuoco e di suoni di assoluta qualità e di regalare al pubblico del Centrale del Tennis gli stessi brividi ed emozioni forti di un tempo.