Grosso «affare» a Chinatown: sequestrati 3.900 capi contraffatti

Controlli congiunti di Polizia Locale, Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza nei mercati scoperti per contrastare l’abusivismo. Il servizio interforze, partito l’8 settembre scorso, ha portato ieri la sezione Annonaria e commerciale dei vigili a intervenire nei mercati di piazzale Martini, via Vespri Siciliani e viale Papiniano.
Il primo intervento ha portato al sequestro di venti magliette contraffatte dal banco di un commerciante di origine marocchina. La merce era stata acquistata presso un grossista cinese di via Paolo Sarpi, trovato successivamente in possesso di oltre 3.900 falsi capi di abbigliamento di Dimensione Danza, Hello Kitty, Walt Disney e Peanuts. Sia il titolare del banco sia il grossista sono stati denunciati. Nel corso del secondo intervento, quello in via Vespri Siciliani, gli agenti hanno sequestrato un intero banco abusivo tenuto da un marocchino. Infine, al mercato di viale Papiniano, grazie alla segnalazione di un ambulante, i vigili hanno individuato, fermato e denunciato per molestie sessuali un anziano italiano sorpreso a palpeggiare alcuni minori.
I vigili sono stati poi affiancati dalla Polizia di Stato in via Benedetto Marcello e Garigliano, dai Carabinieri in Valvassori - Peroni e Ciccotti - Ippocrate e dalla Guardia di Finanza in via Fauché.
«La presenza dei vigili garantisce sicurezza e rispetto delle regole - ha dichiarato il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato -. Questi interventi dimostrano, infatti, che, oltre all’annoso problema dell’abusivismo e della contraffazione, i mercati cittadini possono essere frequentati anche da malintenzionati o delinquenti».