Il gruppo è leader mondiale degli adesivi con 53 stabilimenti produttivi in 24 Paesi

Fondata nel 1937 a Milano, Mapei oggi è il maggior produttore mondiale di adesivi e prodotti complementari per la posa di pavimenti e rivestimenti di ogni tipo, ed è anche specialista in altri prodotti chimici per l’edilizia come impermeabilizzanti, malte speciali e additivi per calcestruzzo, prodotti per il recupero degli edifici storici.
La produzione Mapei si riassume in questi dati: 1,7 miliardi di euro è il fatturato previsto 2008, 6mila sono i dipendenti del gruppo.
Mapei ha costruito la sua strategia su tre linee guida.
Specializzazione. Mapei offre una vasta gamma di prodotti specifici, tecnologicamente avanzati, che cercano di soddisfare la maggior parte delle esigenze dei propri clienti nel settore dell’edilizia.
Ricerca e sviluppo. Mapei investe ogni anno circa il 5% del fatturato e destina circa il 12% dei propri addetti alla ricerca. Il gruppo dispone di sette laboratori centrali: Milano, Villadossola (come Vinavil), Laval (Canada), Deerfield Beach (Stati Uniti), Sagstua (Norvegia), Wiesbaden (Germania, come Sopro) e Tolosa (Francia).
Internazionalizzazione. A partire dagli anni ’60, Mapei ha iniziato la sua strategia internazionale per avere una maggiore vicinanza alle esigenze locali e ridurre al minimo dei costi di trasporto.
Attualmente il gruppo industriale è composto da 53 aziende consociate con 53 stabilimenti produttivi operanti in 24 Paesi nei cinque Continenti, tra cui i nuovi impianti a Chulai (Danang), in Vietnam, e a Stupino, in Russia, che sono stati inaugurati nel 2007. Inoltre, Mapei ha sviluppato una capillare rete tecnico-commerciale in tutti i più importanti Paesi del mondo e mette a disposizione un valido servizio di assistenza tecnica e consulenza sui cantieri, particolarmente apprezzato dai progettisti e dai professionisti della posa.