Il gruppo Nolan non è all'EICMA: il perché del presidente Alberto Vergani.

Vergano: «Abbiamo avuto una flessione del 12% nel fatturato, è vero, ma siamo comunque in utile ed abbiamo sfruttato il momento negativo per fare luce sui costi e siamo riusciti a recuperare in efficienza»

Non c'è alcuna preclusione nei confronti del salone, semplicemente quest'anno Nolan non è all'EICMA (l'esposizione internazionale del motociclo che oggi ha aperto i battenti a Milano) perché abbiamo voluto tentare una strada diversa e un po' anticonformista. Lo scorso 9 ottobre abbiamo presentato alla stampa la nuova gamma 2010 al circuito di Vairano di Vidigulfo. In quell'occasione erano presenti Carlos Checa, Marco Melandri e Jorge Lorenzo. Abbiamo voluto permettere di testare i nostri caschi in pista per capirne il valore aggiunto. Anzi per la verità li hanno potuti testare direttamente in moto con i nostri piloti. E' stata una presentazione dinamica e coinvolgente, abbiamo puntato ad emozionare i giornalisti. Alla fine della giornata, persino i piloti erano contenti perché avevano giocato con le moto e si erano divertiti, anziché dover semplicemente chiacchierare come spesso accade in questo genere di occasioni. Abbiamo deciso di andare al di là delle strategie e degli appuntamenti classici per tentare nuove strade e nuovi approcci.
Per quanto riguarda la crisi posso dire che: visto l'andamento negativo del settore, contrariamente a quanto si possa immaginare, noi siamo molto contenti. Abbiamo avuto una flessione del 12% nel fatturato, è vero, ma siamo comunque in utile ed abbiamo sfruttato il momento negativo per fare luce sui costi e siamo riusciti a recuperare in efficienza. Ora siamo pronti a ripartire e siamo davvero felici del fatto che già nel mese di settembre 2009 abbiamo visto numeri importanti. Il nostro spirito nel 2009 è stato quello di lavorare come matti, evolvendo il prodotto con nuove tecnologie, tipologie di prodotto, grafiche, tipologie di interni ma anche di prodotto. Prodotti che nascono ascoltando le esigenze dei clienti ma, allo stesso tempo, cercando di essere proattivi: giorno dopo giorno, insomma, cerchiamo di alzare l'asticella, proprio come fanno i nostri piloti in pista GP dopo GP.
Abbiamo anche sviluppato una licensing molto importante con Fiat. I caschi Fiat by Nolan sono nati per caso a Jerez de la Frontera e per noi sono un motivo d'orgoglio. Tra Nolan e Fiat ci sono molti valori in comune: italianità, voglia di stupire e di mettersi in gioco ogni giorno, in primis.