Gsi chiede la quotazione

Grandi salumifici italiani (Gsi) ha inviato a Borsa Italiana e Consob le domande di ammissione alla quotazione a Piazza Affari, segmento Star. Il progetto di quotazione, si legge in un comunicato del gruppo attivo nella produzione e vendita di salumi, prevede un’Opvs rivolta al pubblico indistinto in Italia e un collocamento riservato a investitori istituzionali italiani ed esteri. Gsi è controllato pariteticamente da Unibon e Senfter, produce in dieci stabilimenti in Italia e due all’estero.