Guai col fisco per Ferro? Il manager: «Storia vecchia»

Guai in vista per Tiziano Ferro. Proprio oggi che presenta il suo nuovo cd. Secondo il settimanale Oggi (in edicola da stamattina), l’Agenzia delle Entrate del Lazio avrebbe notificato al cantante un avviso di accertamento fiscale di cinque milioni di euro per imposte evase, più altri cinque milioni di euro tra sanzioni e interessi. Ugo Romano, capo ufficio accertamento dell’agenzia laziale, dice di non poter «né confermare né smentire la notizia per la fase delicata della vicenda, che potrebbe portare a un accordo, e per motivi di segreto d’ufficio».
Mentre il commercialista di Ferro, Giuseppe Di Rubbo, non replica e il manager Fabrizio Giannini sostiene che «la notizia è vecchia ed errata». In particolare il fisco contesterebbe al cantante il trasferimento della residenza a Londra. Ma, sempre secondo il settimanale di Rcs, fonti esterne all’Agenzia delle Entrate, incrociando dati relativi agli spostamenti di Ferro, avrebbero verificato la sua presenza in Italia per più dei 183 giorni massimi previsti dalla legge.
Insomma, Tiziano Ferro si prepara a lanciare il suo nuovo cd L’amore è una cosa semplice, preceduto dal singolo La differenza tra te e me (molto trasmesso da radio e canali tv) con una bella grana.