GUARDASIGILLI

Francesco Nitto Palma ha incontrato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per «chiedere il suo conforto sulla mia azione di governo della giustizia» che sarà improntata al «massimo di dialogo possibile». «Il dialogo - ha detto al Tg5 - deve essere reciproco. Io non sono sordo e di certo non lo sarò. Vorrei che anche gli altri non si mostrassero sordi». Legge sulle intercettazioni ed emergenza carceri tra le priorità. «Alcune anomalie, come prima la trascrizione e poi la pubblicazione di telefonate non rilevanti, sono riconosciute da tutti». E dunque «si dovrà trovare in fatto un punto di equilibrato giusto tra l’uso dello strumento investigativo e il diritto alla riservatezza di tutti che è costituzionalmente garantito».