La Guardia Svizzera marcia in Liguria

IL 21 giugno 1505 Papa Giulio II informò i membri della Dieta della Confederazione Svizzera di aver incaricato il prelato Pietro di Hertenstein di guidare a Roma duecento soldati per affidare loro la custodia dei palazzi vaticani. Dopo aver valicato le Alpi, attraversato la Lombardia e la Toscana, i primi 150 soldati comandati dal capitano Kaspar von Silenen, entrarono in Roma da Porta del Popolo il pomeriggio del 22 gennaio 1506. Benedetti dal Papa in piazza San Pietro, i soldati iniziarono quel giorno stesso il loro servizio nel Palazzo Apostolico. Nasceva così la Guardia Svizzera Pontificia.
Le manifestazioni celebrative di questo storico anniversario, prevedono una marcia commemorativa da parte di una settantina di ex Guardie Svizzere che, partite da Bellinzona il 7 aprile, attraverseranno a piedi l’Italia, lungo la via Francigena, per giungere a Roma, dopo oltre 700 chilometri di cammino, il 3 maggio.
Nella giornata di martedì 18 aprile la marcia (tappa Aulla-Marina di Carrara) interesserà il territorio della provincia della Spezia con due momenti di sosta: una nella piazza dell’Immacolata di Ponzano superiore (cerimonia di accoglienza, buffet di pietanze tipiche e intervento di un gruppo folcloristico locale), l’altra alle 15 nei giardini di Porta Romana a Sarzana, alla presenza del Sindaco, delle autorità della Provincia e del Comandante regionale del C.F.S. Durante la cerimonia, il Vescovo della Spezaia, monsignor Bassano Staffieri, impartirà la benedizione all’albero che ricorderà l’evento , un esemplare di Cedrus atlantica, e alla targa commemorativa.