Guareschi Quasi un «intellettuale»

Sarà presentato oggi a Palazzo Marini (via Poli 19) alle ore 17,30 nell’ambito del convegno promosso dall’Associazione italia in occasione del centenario della nascita di Guareschi il libro Non solo don Camillo, la «biografia intellettuale» di Giovannino Guareschi scritta da Marco Ferrazzoli con prefazione di Marcello Veneziani. A ricordare la figura di Guareschi, scrittore, giornalista, disegnatore e umorista saranno Maurizio Gasparri, presidente dell’Associazione, Pierluigi Battista, Umberto Croppi, Marcello Veneziani e l’autore del libro Marco Ferrazzoli. Durante l’incontro verranno anche proiettati alcuni rari documenti filmati. Nel suo libro Ferrazzoli individua Guareschi come un grande «intellettuale civile», inserendo lo scrittore «dentro la cultura italiana, tra le idee e i sentimenti che costituiscono il panorama letterario e civile del nostro Paese» come scrive Veneziani nella sua prefazione. Celebre giornalista del Bertoldo, figura di spicco della «resistenza bianca» nei lager nazisti, fondatore e direttore del Candido, tra i maggiori artefici della vittoria democristiana nelle elezioni del 1948, condannato a 13 mesi di carcere per diffamazione di Einaudi e De Gasperi, oltre che autore dei libri di Don Camillo, Guareschi non amava sentirsi definire intellettuale: «Fosse in vita probabilmente querelerebbe Marco Ferrazzoli per diffamazione», scherza Veneziani.