Guarguaglini su Drs: «Entro ottobre chiusura del dossier»

Spera di chiudere l’operazione Drs entro fine mese l’ad di Finmeccanica, Pierfrancesco Guarguaglini. «Stiamo aspettando a giorni l’ok del Cfius (il Comitato governativo Usa sugli investimenti stranieri)», ha aggiunto. Rispetto alla possibilità che la ricapitalizzazione possa essere inferiore agli 1,4 miliardi, Guarguaglini ha detto: «Vedremo a bocce ferme». E rispondendo ai giornalisti che chiedevano se, data la situazione dei mercati, Finmeccanica volesse cogliere nuove opportunità, il top manager ha risposto: «Non esageriamo. Ho sempre detto che quando si fa un’acquisizione la si deve digerire. Le ultime le avevamo fatte nel 2005, ora Drs, che è americana. Ci vorranno almeno 2 o 3 anni prima di farne di nuove». Parlando poi della quotazione per Ansaldo Energia, prevista entro fine anno, Guarguaglini ha detto: «Si vedrà. Dobbiamo valutare quanto dura questa storia della crisi dei mercati». Infine si è commosso, ricordando l’amico e collega Enrico Albareto, fondatore di Elsag, scomparso nel 2002, in occasione della presentazione del libro Manager gentiluomo. Vita di Enrico Albareto, edito da Fondazione Ansaldo. «Noi non siamo gente che va in un posto e fugge, abbiamo sempre pensato a dieci-quindici anni e non al giorno dopo come sta accadendo oggi», ha detto.