Guarigioni miracolose nel Ferraris tutto esaurito

Fischio d’inizio alle 20.45 Mazzarri e Gasperini: «Che emozione»

Sarebbe dovuto essere il derby dei poveri e invece quello di stasera al Ferraris sarà il derby dei miracoli. Solo Gaetano De Rosa infatti non è riuscito a recuperare, mentre Volpi, Campagnaro, Lucchini, Cassano da una parte, Lucarelli e Santos dall'altra stringeranno i denti. Perché dopo dodici anni a Genova torna un derby da serie A ed è impossibile non esserci. Stadio strapieno: Marassi alle ore 20.45 registrerà il tutto esaurito. Sarà una bolgia, alla faccia del decreto anti violenza che vieta bandiere e striscioni. Giovedì a protestare contro le recenti normative sono stati i tifosi del Genoa, ieri circa mille blucerchiati sono saliti al Mugnaini, insieme al presidente Riccardo Garrone, per accendere fumogeni e suonare tamburi. Tra poco la solita festa andrà in scena: la Nord ricoperta di bandiere, la Sud colorata dalle maglie blucerchiate.
Poi il fischio d'inizio: «Che emozione», hanno detto Gasperini e Mazzarri in coro. Ora tocca a loro mischiare le carte e fare uscire dal cilindro il giocatore che potrà regalare ai tifosi la gioia più grande: Di Vaio o Montella? Una vittoria e una sconfitta cambierà l'umore della città. Buon derby a tutti.