Guccini molla BersaniOra canterà per Vendola

A Porretta il 27 novembre si terranno le primarie. Ma il candidato del Pd non è lo stesso di quello appoggiato da Sel

Chissà come la prenderanno i vertici del Pd. Continueranno ad ascoltare le sue canzoni? O si affretteranno a trovare al più presto un sostituto degno del suo nome? Di sicuro sarà difficile trovare uno all'altezza di Francesco Guccini.

Il cantautore modenese, secondo quanto scrive ItaliaOggi, avrebbe deciso di abbandonare il Pd di Bersani. In favore di Vendola e del suo Sel. "La discesa in campo del menestrello avviene a Porretta, una manciata di chilometri da Pavana", dove Guccini "s'è ritagliato il su buen retiro". A Porretta il 27 novembre si terranno le primarie.

E mentre il Pd sostiene il candidato Gherardo Nesti, Vendola parteggia per Igor Taruffi. E per lui parteggia anche Guccini che ha scritto un documento di sostegno nei suoi confronti, le cui parole principali sono rinnovamento e fallimento dell'intera classe dirigente.

Come se non bastasse, Guccini va giù duro contro il candidato del Pd: "Niente di settario o chiuso, la sinistra deve solo testimoniare se stessa - scrive Giorgio Ponziano - (...) ma per fare la sinistra devi rinunciare a mescolare la politica con gli affari: non c'è alternativa".